giovedì 18 settembre 2008

Autunno


Sul calendario non é ancora arrivato il suo momento, ma da lunedì scorso qui dalle mie parti ( Piemonte ) le temperature si sono abbassate: al mattino quando porto a spasso il cane faccio i fumetti dalla bocca.

La sera la copertina fa piacere sul letto, e finalmente si comincia a pensare alle passeggiate nei boschi in cerca di funghi, castagne o semplicemente animali da scovare per osservarli.

L' autunno, per chi come me é nato in questi mesi ha qualcosa di magico, di indescrivibile.

Ci sono altri odori nell' aria e i ritmi sembrano essere più "ovattati", quasi rallentati come se l' uomo senza saperne neanche lui il perché si sentisse più vicino ai suoi "colleghi" animali e si stesse preparando al letargo.

Il letargo però per noi uomini non arriva, anzi, la maggior parte della vita socio/economica si svolge proprio in questa stagione: le scuole che riprendono, gli uffici che riaprono con orario pieno, i bilanci da presentare. Insomma l' uomo ammesso che effettivamente rallenti i ritmi, come dicevo prima, invece di darne solo l' impressione pare invece che come al solito faccia l' esatto contrario di ciò che invece si prepara a fare il resto della natura.

E' buffo come siano cambiate le cose nel corso del millenni per noi evolutissimi umani. Noi ci affanniamo, corriamo, chiediamo sempre di più a noi stessi, ci spremiamo come limoni e poi ci chiediamo come mai non siamo felici.

Ci siamo ridotti ad essere schiavi di beni puramente materiali, a non arrivare a fine mese con lo stipendio, a fare scelte di vita che prediligono quasi sempre prima la carriera per poter guadagnare di più.

Non abbiamo più il tempo e il modo di rallentare il ritmo per seguire il ciclo stagionale, non riusciamo più a ritagliarci dei momenti di "letargo" per fare il pieno di energie per la stagione calda.

Viviamo al contrario: in autunno / inverno si lavora, in primavera / estate si riposa.

Corriamo quando fisiologicamente vorremmo essere più lenti e ci fermiamo quando invece il nostro corpo e la nostra mente sono al massimo della produttività...

In ogni caso: anche se in anticipo, benvenuto Autunno!!!

5 commenti:

Geisha ha detto...

Noooo l'autunno no...proprio per i motivi che hai detto tu:io vorrei andare in letargo e invece devo correre correre e correre...uff..

Gormlaith ha detto...

Eh eh, é vero il letargo cerca inesorabilmente di attrarci tra le sue braccia. Morfeo pare essere un gran figo col quale tutti ( uomini etero compresi ) vorrebbero finire a letto, e tutto per la temperatura che si abbassa. QUesti sono giorni in cui cominciamo ad assaporare l' idea del fine settimana passato in pigiama davanti alla tele o facendo il punto croce sul divano...

spiritovivo ha detto...

Bellissimo, io ne sono proprio felice, come si sono abbassate le temperature io zac con il mio pigiamino di lana, la cosa piu bella e' stata cercare le coperte per coprirsi dal freddo piu che togliere le lenzuola perchè si moriva dal caldo. bene bene, benvenuto autunno!!!


P.S Una picocla informazione, stavo girando tra i tuoi siti amici, vita da topi e' . net, perchè ho provato ad entrare ma non lo vedevo.

Gormlaith ha detto...

Grazie mille, devo averlo scritto come al solito pensando ad altro!!! Vado a correggerlo immediatamente, un abbraccio.

dr. natura ha detto...

Non basta l'amore di autunno? . Mi piace quando le foglie iniziano tutti i loro metamorfosi da base verde al rosso, arancione o giallo. L'aria diventa più fresco al mattino e si può anche vedere il tuo respiro mentre si sta aspettando l'auto si riscaldi. Mi piace la sensazione di rinnovamento e di anticipazione di ciò che è proprio dietro la curva nel calendario. Qui vengono le vacanze e famiglia raduni e speciali con gli amici intimi e trascinato al suo coniuge del Natale. Mi piace far eccitati circa le possibilità prima di ottenere i giorni lontano da me e nulla che ho sognato di fare effettivamente arriva a buon fine. I LOVE AUTUNNO!

-Marissa