venerdì 7 marzo 2008

Un bravo ragazzo


Quale mio coetaneo non ha visto almeno una volta il famoso Dirty Dancing? Qual é quella persona che ama i film d' azione che non ha guardato anche solo distrattamente Point Break? E dove lo mettiamo il famigerato Ghost, con la mitica scena del vaso di terracotta che si sputellisce sotto le belle mani di Demi Moore e le possenti braccia di Patrick Swayze?
Proprio a lui volevo arrivare. Questi film, e molti altri, hanno lui come protagonista: Patrick Swayze, un uomo che col suo fascino da bello ed impossibile ha fatto sognare parecchie ragazze, ormai donne, della mia generazione. E forse pure qualcuna più giovane.
Questa mattina mentre cercavo inutilmente di controllare la mia posta elettronica, mi cade l' occhio su una notizia buttata lì in un angolino dello schermo: Swayze ha il cancro.
Subito non ho realizzato, poi, quando mi sono resa conto di "chi" e di "cosa" si stesse parlando, sono andata a leggere la notizia.
Ed ecco che scopro che quest' uomo di 55 anni, da gennaio sta combattendo con una delle forme tumorali più infime: il cancro al pancreas.
Pare che le cure l' abbiano debilitato parecchio, come succede purtroppo normalmente in queste occasioni.
Il fatto di ritrovarlo così maledettamente "umano" questa mattina, mentre cercavo tutt' altro sul mio pc, mi ha fatto venire voglia di scoprire qualcosa in più su di lui.
Oltre ad aver realizzato che ha 55 anni, scopro che é sposato da ben 32 anni! Cioè, ad Hollywood non é roba da poco: attori ed attrici cambiano compagno come bere un bicchiere d' acqua.
Mi ritrovo dunque a pensare a quest' uomo come ad un bravo ragazzo: la stessa donna per tutto questo tempo, che mondo dello spettacolo a parte, pure nella società dei comuni mortali arrivare a quella cifra oggi é un traguardone... Scopro che é sempre stato attivo nel sociale, che il suo saper ballare così bene non é stata solo esigenza di copione: sua madre era insegnante in una scuola di ballo, ed ha debuttato come artista su ghiaccio per uno spettacolo della Disney.
Insomma, leggendo qua e là, é vero che ho trovato tante doti che lo rendono un uomo tuttofare, ma ho anche trovato le caratteristiche di un uomo che ha avuto voglia di fare tanto nella vita, e che in un certo senso lo rendono più " uomo della porta accanto " .
Ad oggi chi lo ha conosciuto e chi ha lavorato con lui, lo ha definito un bravo ragazzo, proprio come fu il protagonista del film che lo consacrò sex symbol.
Ovviamente come spesso accade con le persone famose, ci auguriamo che la sua battaglia abbia un esito positivo per lui e per la sua famiglia, e nel frattempo, facciamo un salto in videoteca per riscoprire questo bell' omaccione.

5 commenti:

Sara ha detto...

Sposato da 32 anni???!!!
Ma questo vuol dire che potrebbe essere mio padre??
Tragedy...

Gormlaith ha detto...

Eh già... chissà, magari pure i tuoi genitori quando sono soli si lanciano nelle piroette di un mambo infuocato!

sara ha detto...

Seee..peccato che mio padre non sia proprio aitante come Patrick...eh eh...

Antaress ha detto...

Ma quanto ho sognato con Dirty Dancing? E quanto ho pianto per Ghost?!! (E quante volte mi sono chiesta come mai si pronuncerà davvero il suo cognome?!)
Scoprirlo così...umano...che cosa strana...per me sarà sempre il ragazzo stupendamente sexy che diceva "Nessuno può trattare così Baby!"...

Gormlaith ha detto...

Cara Antaress, come ti capisco... quante volte ho sognato di avere un cavaliere abbastanza aitante ed un peso inferiore ai 50 kg per fare la presa al volo di Dirty Dancing...